IL linguaggio silenzioso


Tina Lupo

 

 

AL. Tina, che cos’è l’arte?

TINA LUPO. Per me l’Arte è un linguaggio silenzioso, è il linguaggio silenzioso di un processo alchemico che può ridestare nel cuore umano ciò che di sacro l’anima nasconde, ma solo in chi ha orecchie per intendere.

AL. E l’artista?

TINA LUPO. L’artista può essere un ponte tra la terra e il cielo, tra il fuori e il dentro, tra il buio e la luce, se…. è un eletto.

AL. E di lei?

TINA LUPO. Io cerco e prego  sempre di amare quello che faccio e poi lascio che le opere parlino per me, se hanno voce per trasmettere l’amore per la “conoscenza “.

 

 

Note sull’autore

Tina Lupo, nata nel 1949, vive e lavora a Bologna. Si è formata artisticamente all’Accademia di Belle Arti di Bologna, sotto la direzione di Umberto Mastroianni. Ha insegnato scultura dal 1970 al 2006. La sua ricerca plastica, anche nel campo dell’oreficeria, si muove nell’ambito di “… una rilettura contemporanea del mistero iconografico delle grandi e antiche civiltà …”. Molti gli studi per mostrare, dal 1966 questa sua ricerca plastica in forme inusuali, ma con forti valenze simboliche. Una sperimentazione molto apprezzata da critici, da esperti e giornalisti, ha riscosso consensi e  riconoscimenti sia  in ambito nazionale, sia su quello  internazionale, con recensioni e inserimenti su riviste e cataloghi d’arte. Le sue sculture sono solo pezzi unici, eseguite in metallo bianco brunito.

Sito:    http://www.kultrunmuseum.it

Share Button